pisten >

La nostra storia

I comprensori di Corvatsch, Diavolezza e Lagalb sono sottoposti a continui mutamenti. Gli importanti punti salienti di un periodo ricco di avvenimenti:

Corvatsch AG

1899

Philip Mark e Claudio Saratz conquistano, per la prima volta, la cima del Piz Corvatsch sugli sci.

Anni 50

Pianificazione della funivia a 3303 m di quota

23 marzo 1963    

Inaugurazione della 1a sezione

8 dicembre 1963

Inaugurazione della 2a sezione 

23 dicembre 1963

Entrata in funzione degli skilift Murtèl e Giand’Alva

1964

Apertura del ristorante in vetta

1964/1965

Acquisto del primo battipista

Estate 1969

Parcheggio provvisorio sotto la stazione a valle per circa 40 autovetture. Per la prima volta la frequenza di utenti della funivia supera il milione

12.07.1971

Fondazione della funivia Furtschellas

19.02.1972

Entrata in funzione della funivia Sils/Furtschellas

03.03.1972

Entrata in funzione dello skilift Grialetsch Sils/Furtschellas

Dic. 1972

Entrata in funzione dello skilift Chüderun

Dic. 1972

Entrata in funzione dello skilift Furtschellas

01.01.1973

Entrata in funzione dello skilift Rabgiusa

Luglio 1974

Decimilionesimo ospite della funivia Corvatsch

1981

Ristrutturazione totale e rinnovo della 1a sezione

1982

Ristrutturazione della 2a sezione della funivia

Novembre 1985

Entrata in funzione della prima parte dell’impianto d’innevamento dall’Alp Margun fino alla stazione a valle Surlej

1987

Costruzione della seconda parte dell’impianto d’innevamento, rinnovo della 2a sezione

23.01.1987

Collaudo dello skilift Margun

18.12.1993

Entrata in funzione della seggiovia a quattro posti

2007

Inizio lavori per la nuova funivia (2a sezione), smantellamento della vecchia funivia Corvatsch, 2a sezione

14.07.2007

Fusione Furtschellas - Corvatsch

22.11.2008

Inaugurazione della funivia della 2a sezione

17.12.2008

Inaugurazione della seggiovia di collegamento Rabgiusa – Curtinella

20.12.2010

Inaugurazione degli alloggi per il personale Corvatsch

2015/16

Entrata in funzione della seggiovia Mandra a quattro posti (sostituzione dello skilift Mandra)

2016/17

Entrata in funzione della seggiovia Curtinella a sei posti con stazione di partenza presso l’Hossa Bar (in sostituzione dello skilift Curtinella)

Diavolezza Lagalb AG

28.02.1955

Fondazione della società Diavolezza-Bahn AG con un capitale di CHF 0,85 mio. 

22.12.1956

Entrata in funzione della funivia Bernina-Diavolezza con una cabina per 50 persone

Estate 1958

Sostituzione con una cabina per 62 persone

1959

Costruzione dello skilift «Diavolezza Firnfeld» sul nevaio del ghiacciaio. Sci estivo dalla stagione estiva 1960.

1962/63

Acquisto e ristrutturazione della Chesa Diavolezza, la cui ubicazione non corrispondeva a quella dell’attuale rifugio Berghaus

1966

Acquisto del primo battipista. Costruzione dello skilift Bernina sul nevaio del ghiacciaio. Aumento del capitale sociale da CHF 0,85 a 1,7 mio. Nuova alimentazione elettrica del rifugio Berghaus. 

1967

Fusione con il rifugio Berghaus e rispettiva fondazione della Diavolezza AG

1969

Avvio dell’attività sciistica in inverno

1970

Secondo skilift Diavolezza per l’attività sciistica in estate

1976

Ristrutturazione del chiosco e introduzione del self-service nel ristorante Berghaus

1980

Entrata in funzione della nuova cabina per 125 persone della funivia Diavolezza

1981

La vecchia stazione in vetta lascia lo spazio all’ampliamento del rifugio Berghaus. Nasce un dormitorio per turisti.

1987

Costruzione dell’impianto d’innevamento nella zona di arrivo della pista della Diavolezza

1990

Costruzione della nuova seggiovia Diavolezza

1997

Entrata in funzione dello skilift manovia per bambini e principianti presso la stazione a valle di Diavolezza

1999

Smantellamento dei due skilift sul ghiacciaio della Diavolezza. La seggiovia di nove anni viene sostituita con una ad ammorsamento automatico.

2004

Collegamento dei comprensori di Diavolezza e Lagalb con pista e skilift manovia

2006

Fusione con l’azienda di trasporti di montagna Engadin St. Moritz Mountains AG

2011

Ampia modernizzazione della funivia Diavolezza

1° giugno 2017    

Fondazione della Diavolezza Lagalb AG

Storia e fatti comuni

1° giugno 2017 «scambio delle vette» tra Piz Nair e Diavolezza Lagalb

Per motivi economici, il comprensorio sciistico Lagalb, appartenente alla società Engadin St. Moritz Mountains AG, doveva essere chiuso. L’opposizione da parte degli appassionati del luogo e dei forestieri per la vetta della Lagalb era forte. Dopo un periodo di tribolazioni, la soluzione per garantire il mantenimento della Lagalb si presenta sotto forma di «scambio di una vetta».

Gli impianti di trasporto e le aziende di ristorazione appartenenti alla società AG Luftseilbahn Corviglia-Piz Nair, fondata nel 1952, si trovano nel comprensorio sciistico Corviglia. Questi diventano di proprietà della Engadin St. Moritz Mountains AG mentre la società AG Luftseilbahn CorvigliaPiz Nair riceve in cambio gli impianti e le aziende secondarie della regione di Diavolezza e Lagalb. Contemporaneamente, il nome cambia e la società AG Luftseilbahn Corviglia-Piz Nair diventa Diavolezza Lagalb AG. Gli azionisti attuali della società Piz Nair AG diventano proprietari e titolari della Diavolezza Lagalb. Questa soluzione è stata resa possibile grazie alla famiglia Niarchos, che deteneva la maggioranza delle azioni della società AG Luftseilbahn Corviglia-Piz Nair. Da allora, la società Diavolezza Lagalb AG è un’azienda partner della Corvatsch AG.

Webcam